Oh Alele

Decrescita e Autoproduzione

Deodorante fai da te con 3 ingredienti

Deodorante fai da te con 3 ingredienti

Un roll-on fatto in casa, amico della pelle e del portafoglio

Che la pubblicità sia spesso ingannevole, lo abbiamo ormai imparato a nostre spese, ma fuorvianti come le pubblicità dei deodoranti ce ne sono davvero poche. Fanno credere ai consumatori di potersi recare in un luogo correndo o in bicicletta e all’arrivo poter abbracciare amici e colleghi, emanando un piacevole profumo di fresco: inutile dire che non esiste una sostanza in grado di trasformare magicamente un odore sgradevole, tramutandolo addirittura in un piacevole aroma di mentolo; o se una sostanza del genere esiste, di sicuro non può essere ottenuta in maniera naturale e senza conseguenze per l’utente finale.

Di deodoranti con un buon INCI ce ne sono davvero pochi: spesso l’aspetto estetico o la profumazione sono considerati più importanti del rispetto per il PH della pelle o per l’ambiente. Se volete acquistare deodoranti industriali, controllate sempre le etichette in cerca di additivi chimici che potrebbero avere un effetto urticante e evitate alcool e nichel, spesso causa di allergie.

Sappiate, però, che bastano pochissimi ingredienti per creare in casa il vostro deodorante a basso costo e bassissimo impatto ambientale.

Prima di tutto dovete stabilire se volete un deodorante o un antitraspirante: il primo serve per eliminare i cattivi odori, il secondo per limitare la sudorazione. Indubbiamente se soffrite di eccessiva diaforesi, un antitraspirante potrebbe fare al caso vostro, ma meglio non esagerare: impedire alla pelle di traspirare secondo le necessità naturali potrebbe essere controproducente per l’organismo. Per alcune occasioni in cui è assolutamente necessario limitare la sudorazione potete utilizzare l’allume di potassio (o allume di rocca): si tratta di un sale misto di alluminio venduto nella classica forma a pietra, che va inumidito e passato sul corpo; ha proprietà battericide, astringenti e cicatrizzanti, ma la sua sicurezza a livello dermatologico non è certa.

Per l’igiene di tutti i giorni consiglio di optare per qualcosa di ancora più semplice e naturale. Il bicarbonato, ad esempio, è noto per la sua capacità di neutralizzare i cattivi odori: può essere impiegato puro direttamente sulla pelle o in una soluzione acquosa (bisogna solo stare attenti quando si indossano indumenti scuri perché tende a macchiare i vestiti). Il bicarbonato è ottimo come ingrediente fondamentale del nostro deodorante fatto in casa, in abbinamento con alcuni olii essenziali utili a migliorare la profumazione ed aumentare l’azione antibatterica, come nel caso dell’ o.e. di Tea Tree o Palmarosa.

Deodorante roll-on con 3 ingredienti

  • 50 gr di acqua demineralizzata
  • 5 gr di bicarbonato
  • 0,5 gr di gomma xantana
  • Olio essenziale di tea tree

Ok, gli ingredienti sono quattro, ma l’acqua non vale… no?

Il procedimento è molto semplice: disfate il bicarbonato nell’acqua, avendo cura di farlo riposare fino a completo scioglimento; versate sul composto la gomma xantana e lasciate che si idrati e si trasformi in gel. La gomma xantana è un additivo addensante e stabilizzante utilizzato anche in campo alimentare e ha la funzione di trasformare il nostro composto in una specie di crema, la cui consistenza permetterà alla sfera del roll-on di prelevare il prodotto e di renderlo applicabile sulla pelle; se non aveste a disposizione la gomma xantana potete realizzare comunque una miscela con i restanti ingredienti, ma per l’applicazione dovrete usare un dispenser spray perché il vostro deodorante resterà liquido.

Quando la miscela di ingredienti sarà completamente idratata, versate una decina di gocce di olio essenziale e mescolate con un montalatte o un frullino; trasferite il composto in un contenitore riciclato con sfera dosatrice e avrete ottenuto il vostro nuovo deodorante. Dato il prezzo delle materie prime, il vostro roll-on sarà costato meno di 50 centesimi. Vi ricordo che per durare nel tempo, il vostro deodorante fai da te deve essere preparato in condizioni igieniche ottimali, con tutti gli strumenti e i contenitori puliti e igienizzati.

Una volta terminato, basta risciacquare il contenitore e preparare un nuovo deodorante, magari variando la profumazione: non è una bellissima soluzione per la nostra salute e l’ambiente?

Lascia un commento